CLECAT: Willem van der Schalk è il nuovo Presidente 

“La crisi attuale conferma ancora una volta la strategicità della logistica per l’economia e la società europea. Il mio impegno andrà a sostegno del nostro settore nella gestione di questa emergenza”

 

Willem van der Schalk – CEO & Regional Managing Director di a. hartrodt e Presidente dell’associazione delle imprese di spedizioni di Amburgo – è il nuovo Presidente di Clecat – European Association for Forwarding, Transport, Logistics and Customs Services, la federazione europea della quale Fedespedi è socio fondatore.

La nomina a Presidente è avvenuta il 17 marzo 2020 per decisione unanime dell’Assemblea Generale di Clecat, che ha espresso nella stessa occasione la propria riconoscenza al Presidente uscente Steve Parker, alla guida dell’ associazione dal 2015.

Il Presidente neo-eletto van der Schalk ha l’onere di guidare Clecat in un momento particolarmente critico per tutta l’economia globale e in particolare per il nostro settore a causa dell’emergenza internazionale Coronavirus.

Nel suo discorso a seguito dell’elezione a Presidente, van der Schalk ha posto l’accento sulle sfide per il commercio internazionale derivanti dall’epidemia di Covid-19, e su obiettivi e aspettative per gli anni futuri: “Abbiamo davanti molteplici sfide per preservare la vitalità del commercio internazionale. Siamo soddisfatti del riconoscimento del Presidente della Commissione Europea von der Leyen, che ha affermato l’importanza della libera circolazione delle merci per garantire l’approvvigionamento di beni. Le misure di controllo introdotte non devono provocare gravi danni all’operatività delle supply chain, che sono  servizi essenziali di interesse generale delle economie nazionali e dell’Unione Europea.

 

La crisi attuale conferma ancora una volta la strategicità della logistica per l’economia e la società europee.  Il mio impegno andrà al sostegno del nostro settore nella gestione di questa emergenza. Io credo davvero nella forza dell’Europa e del Mercato Unico Europeo. Il futuro dell’industria logistica europea è ampiamente determinato dalle norme e dai regolamenti sul mercato interno e sulle relazioni commerciali dell’Unione Europea con gli Stati Terzi nel mondo. Per questo, un settore così importante per il buon funzionamento dell’economia globale come la logistica ha bisogno di una voce forte a Bruxelles.”