E-commerce, dal 1° luglio in vigore le nuove regole IVA europee: stop all’esenzione per le merci di modico valore

Disponibili le linee guida dell’Agenzia delle Dogane

 

Dal 1° luglio scattano le nuove regole europee IVA per l’e-commerce, il VAT e-commerce package previsto dalla direttiva UE del 2017 recepita in Italia dal decreto legislativo di maggio 2021 (n. 83, 25 maggio 2021).

A partire da questo giovedì è abrogata l’esenzione IVA per le merci di modico valore – fino a 22 – e anche per questa tipologia di prodotti è prevista la presentazione della dichiarazione doganale di importazione: novità che determinano un impatto sul settore dell’e-commerce, con gli operatori tenuti a presentare nuove procedure dichiarative e le dogane impegnate a gestire un notevole incremento delle dichiarazioni doganali.

Il nostro network associativo aveva ottenuto dall’Agenzia delle Dogane l’ampliamento della platea di operatori beneficiari delle semplificazioni per le nuove procedure tramite le richieste avanzate nel corso degli Open Hearing dedicati. In risposta alle nostre istanze, ADM con la determinazione direttoriale del 6 aprile 2021 aveva autorizzato tutti gli operatori della logistica (non solo courier e postali, come previsto inizialmente) all’iscrizione all’elenco e-commerce P4I, necessaria per accedere alle semplificazioni in vista delle nuove regole europee. Ricordiamo che, con l’entrata in vigore del nuovo pacchetto legislativo, tutti gli operatori – compresi gli iscritti all’elenco e-commerce – saranno tenuti all’applicazione delle nuove regole europee registrando le importazioni e-commerce fino a 150 sul tracciato H7 e dunque non sarà più possibile ricorrere alle procedure semplificate.

L’entrata in vigore del nuovo regime IVA, previsto dalla direttiva europea per il 1° gennaio 2021, è stata posticipata di 6 mesi a causa della pandemia Covid, come richiesto anche dalle rappresentanze europee. Nei mesi scorsi la nostra federazione europea, CLECAT, insieme a ESC (European Shippers’ Council), ha chiesto alla Commissione Europea di adottare misure per regolamentare le operazioni effettuate nel periodo transitorio – spedite prima del 1° luglio 2021 ma arrivate a destino dal 2 luglio in poi – auspicando per queste spedizioni l’applicazione dell’esenzione IVA per le merci di modico valore.

Il 30 giugno ADM – con circolare 26/2021 – ha emanato le linee guida per l’implementazione del pacchetto IVA in Italia; la circolare è disponibile a questo link.

In Area Riservata sono disponibili le circolari in tema, D112/2021 e D130/2021 con i riferimenti alle determinazioni di ADM e ai link utili sul sito dell’Agenzia.