Criticità sistema informatico doganale: le rappresentanze associative del settore chiedono all’Agenzia delle Dogane un piano di intervento risolutivo per assicurare stabilità al servizio offerto all’import-export nazionale

 

Si è tenuto ieri, 20 dicembre, l’incontro tra l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli e Fedespedi, il Consiglio Nazionale degli Spedizionieri Doganali, Confetra, Assocad, Anasped e Assologistica a seguito del protrarsi dei disservizi dovuti a rallentamenti e blocchi del sistema telematico doganale, come accaduto nella giornata del 14 dicembre, che stanno interrompendo le operazioni di merci cruciali in questo momento di picco lavorativo legato alla stagionalità.

Stante il perdurare della situazione e la frequenza settimanale delle segnalazioni ricevute da operatori e imprese, le rappresentanze associative hanno ribadito all’Amministrazione la necessità di prevedere un piano di intervento operativo risolutivo finalizzato a eliminare il senso di incertezza relativo al funzionamento dei sistemi informatici e alla durata della loro non disponibilità. Dall’operatività del sistema informatico delle dogane passa, infatti, la capacità del Paese di gestire i traffici di import – export che sono la forza motrice della nostra economia.

L’Amministrazione doganale ha illustrato i seguenti impegni su cui è già operativa:

  • Migliorare le condizioni contrattuali per la fornitura del servizio reso dal partner tecnologico e ridurre il disagio agli operatori dovuti alle interruzioni del sistema telematico;
  • Rafforzare attraverso tutti gli strumenti e i canali disponibili, la comunicazione all’utenza per fornire un’informazione trasparente, tempestiva e puntuale sull’effettivo status di funzionamento dei sistemi;
  • Disciplinare le istruzioni operative per la procedura di soccorso (fall back) la cui applicabilità verrà estesa anche alle merci non deperibili e l’impegno a completare in tempi rapidi la transizione al nuovo sistema;
  • Migliorare la procedura per apertura e gestione ticket assistenza e dialogo tra operatori e partner tecnologico di ADM;
  • Mantenere costante e aperto il dialogo operativo con imprese operatori;

Le rappresentanze associative ritengono importanti questi impegni; tuttavia, la loro efficacia sarà determinata essenzialmente dalle tempistiche di attuazione per una concreta valutazione degli effetti volti ad assicurare stabilità e continuità operativa per gli operatori al servizio del tessuto imprenditoriale del Paese e del commercio internazionale.

Le rappresentanze associative hanno assicurato in un pieno spirito collaborativo l’impegno ad assicurare un attento monitoraggio per fornire all’Amministrazione segnalazioni puntuali utili e identificare gli interventi tecnici più opportuni e risolutivi.

*Fedespedi – Federazione Nazionale Imprese di Spedizioni Internazionali; Consiglio Nazionale degli Spedizionieri Doganali; Confetra – Confederazione Generale Italiana dei Trasporti e della Logistica; Anasped – Federazione Nazionale Spedizionieri Doganali; Assocad – Associazione Nazionale Centri di Assistenza Doganale; Assologistica – Associazione Italiana Imprese di Logistica, magazzini generali e Frigoriferi, Terminal Operators Portuali, Interportuali ed Aeroportuali.