Associazioni Sindacali sciolgono la riserva sull’accordo di rinnovo: nuovo CCNL in vigore fino a marzo 2024

 

Ieri le Segreterie nazionali di FILT Cgil, FIT Cisl e Uiltrasporti Uil hanno comunicano alle Associazioni Datoriali lo scioglimento positivo della riserva sull’ipotesi di accordo di rinnovo del CCNL Logistica, Trasporto Merci e Spedizione, raggiunta lo scorso 18 maggio 2021.

Il nuovo CCNL, dunque, entra in vigore a tutti gli effetti e avrà valore fino al 31 marzo 2024. Su tutto il territorio nazionale “si è registrata una forte consapevolezza delle lavoratrici e dei lavoratori del settore relativamente al ruolo e alla funzione regolatrice del CCNL e all’importanza del suo consolidamento, avvenuto anche attraverso la sottoscrizione contemporanea da parte di tutte le Associazioni Datoriali e le Organizzazioni Sindacali Confederali. L’accordo è stato approvato dal 93% delle lavoratrici e dei lavoratori che hanno partecipato al voto” hanno fatto sapere le Associazioni Sindacali, le quali hanno rinnovato la volontà di avviare tempestivamente i lavori della Commissione Paritetica per la riforma e l’attualizzazione del CCNL, secondo gli impegni condivisi tra le Parti, con l’obiettivo – condiviso con le Parti Datoriali – di allinearlo ai cambiamenti in atto all’interno del settore.

Ricordiamo che il rinnovo, tenuto conto della situazione emergenziale in atto, si è concentrato sulla parte economica, riconoscendo ai lavoratori un importo medio a regime di 104 euro mensili, a cui va aggiunta una somma una tantum di 230 euro per il periodo di carenza contrattuale. L’aumento sarà corrisposto in parte sui minimi (90 euro), in parte come Elemento Distinto della Retribuzione (10 euro), cioè non incidente sugli istituti contrattuali, e in parte andrà a rafforzare la bilateralità del settore (4 euro).

Per ulteriori approfondimenti si rimanda alle Circolari Fedespedi, scaricabili dalle imprese associate in Area Riservata